bookmark bookmark
Olivs On giugno - 29 - 2006
Share/Condividi
mySqlPhpApache.gif

In questo articolo si impara a ripristinare il pacchetto di php di entropy, i dati e il server MySQL, il server Apache personalizzato ed infine i propri virtualhost.
Spulciando la rete ho trovato questo e speranzoso della sua semplicità mi sono messo pure io a seguire quelle istruzioni e

FUNZIONANO

non sono complicate e ora ve le spiego magari un po’ più semplicemente, e soprattutto per coloro che sono poco pratici del terminale.

Tutti i dati che voglio ripristinare sono nella cartella /usr/local, Apache a parte, essendo applicativi Unix mi basta prendere il contenuto di quella cartella dal mio back-up o dalla cartella del sistema appena archiviato
MySQL e Php

Per prima cosa è necessario aprire il terminale, dopo di che se avete fatto archivia e installa dovrete fare questo:

cd /Previous Systems.localized/Previous System 1/usr/

Se invece avete eseguito una nuova installazione è necessario risalire alla cartella /usr del disco esterno, e avrà un percorso di questo genere:

cd /Volumes/NomeDelDiscoDiBackUp/usr/

Per essere sicuri di non sbagliare in entrambi i casi dopo aver scritto

cd /Prev

oppure

cd /Vol

aiutatevi premendo TAB (->|) che autocompleta il percorso.
Una volta che avete eseguito il comando qui sopra avrete sul terminale una scritta di questo tipo:

nel primo caso:

nomeComputer:/Previous Systems.localized/Previous System 1/usr utente$

nel secondo caso:

nomeComputer:/Volumes/centosessanta/usr utente$

Questa operazione non fa altro che spostarci all’interno della cartella /usr dalla quale dobbiamo prendere i dati che ci interessano.
Ora nel terminale digitare questo codice

sudo cp -Rp local /usr/local

vi verrà chiesta la password di amministrazione, digitatela senza errori, e premete invio.
L’operazione appena fatta significa questo:
cp -> copia
-Rp -> ricorsivamente, quindi tutto quello che c’è all’interno della directory in cui mi trovo e tutte le sue sotto directory, cercando di mantenere più dati possibili riguardo ai file che vengono copiati
/usr/local -> è invece dove vengono copiati questi files.

Se avevate parecchi dati ci vuole un po’ di tempo ma non troppo.
Per comodità vi consiglio di installare mySqlStartUpItem che si trova disco immagine che contiene l’installer di MySQL.
Apache
Ora allo stesso modo andremo a pescare il file personalizzato di Apache, ovvero httpd.conf, per farlo useremo sempre il terminale digitando

se si è fatto archivia e installa:

cd /Previous Systems.localized/Previous System 1/etc/httpd

dal disco esterno:

cd /Volumes/nomeDelDiscoEsterno/etc/httpd

a questo punto come sopra

sudo cp httpd.conf  /etc/httpd/httpd.conf

che non fa altro che copiare il file httpd.conf e scriverlo al posto dell’attuale.
Virtualhost
Se inoltre avete configurato dei virtualhost sul computer usando il file hosts, vi basta semplicemente copiare anche questo nella cartella /etc
Ovvero da terminale
se si è fatto archivia e installa:

sudo cp /Previous Systems.localized/Previous System 1/etc/hosts /etc/hosts

dal disco esterno:

sudo /Volumes/etc/hosts /etc/hosts

Passwords su cartelle locali
Per queste le ho semplicemente ricreate con il comando

htpasswd -c /private/etc/httpd/passwords vostrouser

Ma se non siete sicuri di quanti user avevate abilitati e volete prendere il vecchio file di configurazione, come sempre da terminale vi basta prendere e copiare il file che sta in,
archivia e installa:

/Previous Systems.localized/Previous System 1/etc/httpd/passwords

disco di back-up:

/Volumes/etc/httpd/passwords

e andrà copiato come:

/etc/httpd/passwords

con il comando cp come sopra.
Spero di avere reso più sereno il trauma di mySql

Categorie: osX, tips, webdev
  • http://www.mactutorials.it Olivs

    Attenzione una cosa importante:
    questo sistema vale solo se i processori sono della stessa famiglia, ovvero da PPC a PPC, o da Intel a Intel

    Like or Dislike: Thumb up 0 Thumb down 0