bookmark bookmark
Olivs On gennaio - 25 - 2013
Share/Condividi

banda largaNegli ultimi anni la banda larga ha permesso la crescita esponenziale della rete. Il costo che paghiamo è abbastanza evidente, siti duplicati di se stessi che sbocciano e muoiono quotidianamente. Social Network che invadono troppo i siti di informazione generando la malattia della condivisione senza neanche leggerne il contenuto, sembra essere diventato lo sport preferito di molti utenti.

Ma a parte l’uso condivisibile degli strumenti offerti sto notando sempre di più come sia scaduta nuovamente la programmazione di diverse pagine. Una volta c’era molta attenzione all’ottimizzazione dei contenuti e la resa di caricamento della pagina. Oggi grazie alla banda larga questa qualità si sta perdendo lasciando spazio a delle porcate di programmazione davvero fastidiose. Basta vedere come alcuni Javascript inchiodino i nostri computer. Sto pensando a quasi 10 anni fa, circa quando con un G3/G4 facevo più o meno le stesse cose che faccio oggi. Internet andava a 1 Megabit circa, programmavo già direttamente editando i file sul server, ottimizzavo le immagini con Photoshop, su internet impazzavano i forum, ora sono diventati i social network, ma non cambia poi molto, giocavo a Quake arena con amici sparsi per l’Europa. Oggi faccio più o meno le stesse cose, tranne programmare, cosa che faccio sempre più raramente e giocare, ahimè, ma noto spesso che le ventole partono quando ho aperto il browser e non quando magari sto con programmi di montaggio video.
La scritta “Unresponsive script” mi capita spesso di vederla, ed è spesso legata ai plug-in flash o ai Layer pubblicitari sviluppati da persone che non sanno neanche cosa significa ottimizzazione.

La tendenza che noto è come si stia spostando la televisione nella rete, ma le persone forse questo non lo gradiscono poi tanto, essere spettatori anche in rete dove invece si sceglie cosa navigare, non porta grandi risultati, a meno che i contenuti non siano clamorosamente interessanti… ma si sa questo non accade a lungo!

 

Categorie: recensioni